Cosa succede se uno degli inquilini vuole recedere dal contratto di locazione? È possibile? E in che modo può farlo?

Nei contratti di locazione è sempre prevista la clausola di recesso anticipato che prevede una comunicazione inviata al locatore (proprietario di casa) con un preavviso di tempo (sei mesi solitamente) tramite raccomandata con ricevuta di ritorno.

Ma se il contratto fosse intestato a due conduttori e solo uno di questi volesse recedere, come fare?

Il co-conduttore ha facoltà di recedere dal contratto di locazione stipulato, senza che ciò debba trovare il consenso dell’altro conduttore o del locatore (purché rispetti i termini previsti per la disdetta e non si tratti di un nucleo famigliare), rimanendo obbligato in solido con l’altro conduttore al pagamento del canone di locazione e delle spese accessorie per tutti i mesi di preavviso.

Dopo tale data, si può semplicemente comunicare la variazione delle parti (recesso parziale) all’Agenzia delle Entrate e il contratto di locazione rimarrebbe in essere con il conduttore rimasto a meno che nel contratto non ci sia una clausola espressa che preveda che, nel caso di recesso di uno dei conduttori, il contratto si intenderà risolto. 

Condividi:

Altri post

Quali sono le domande da farsi per capire se è la casa giusta? Innanzitutto è fondamentale fare un primo appuntamento

Come si affronta un trasloco? PRIMO STEP Pianifica con anticipo e procurati tutto il materiale necessario per l’imballaggio. Serviranno scatoloni,

km19lab-meeting

La Provvigione Cos’è? È il compenso che viene corrisposto all’agente immobiliare per l’attività di intermediazione immobiliare. Il tutto è normato

Piante da appartamento Agave Dalle dimensioni piuttosto grandi, perfetta sia all’esterno che in casa. Scenografica dove la mettete sta, è